8.10.07

“We treat mishaps like sinking ships and I know that I don't want to be out to drift”

Prima fase: Separazione.
Prendo lo spazzolino blu, Aquafresh.
La base è piena di calcare. Logico. E’ fermo da tempo. Lo afferro ed inizio a camminare su e giù per l’abitacolo (non che ci voglia molto, abitacolo appunto).

Seconda fase: Riflessione.
Apro la pattumiera. Sigarette, bottiglie vuote e tanta cenere. Non merita questa fine. E’ innocente, la sua vita è stata fin troppo breve, le setole sono ancora dritte, intatte. Non lo merita davvero. Non ha colpe. Lui.
...
Dal bagno avverto dei singhiozzi: E’ Tau Marin. E’ triste e solo. AZ non può fargli compagnia, non entra nel bicchiere. Sono diversi. Quel posto era l’Eden solo per lui e Aquafresh. Era bello tornare dopo il lavoro e carezzare le setole del suo compagno.
Ora cosa farà? A chi racconterà la sua giornata, con chi condividerà piacere?
Non posso farlo, non per me. Per lui.

Terza Fase: Soluzione.
Lo ripongo. A testa in giù. Invecchierà lì. Fino a quando il calcare non avrà coperto la testa. E poi soffocherà.
Tau Marin si abituerà piano piano alla sua fine, dolcemente. Spazzolino blu sarà presente, fisicamente, ma inanimato.
Come te.



Picky Bastard support Solidarity

Nessun commento: